Lee Iacocca

Nato nel 1924 in Pennsylvania da genitori italiani Lido Anthony Iacocca entra in Ford nel 1946 con la qualifica di ingegnere industriale.

Dopo aver ricoperto tale ruolo per un breve periodo, il giovane Iacocca si dimostra subito molto interessato al marketing e alle vendite tanto da chiedere lui stesso di essere ricollocato nell’area commerciale.

Nel 1956, quando è assistente alle vendite nel distretto di Philadelphia, mette a punto la campagna promozionale “56 for ‘56” proponendo un finanziamento a tre anni valido su tutta la gamma Ford 1956 con una rata mensile di cinquantasei dollari e con un acconto iniziale in contanti pari al 20% del prezzo di listino della vettura scelta dal cliente.

L’idea piace molto ai vertici di Dearborn che decidono di estenderla a tutta la rete di rivenditori ufficiali, promuovendo così Iacocca al ruolo di dirigente.

Diventando direttore generale nel 1960, proprio in questi anni “Lee” Iacocca si dedica insieme ad Henry Ford II ed Eugene Bordinat allo sviluppo di una vettura sportiva brillante nelle prestazioni e accessibile nel prezzo, capace di conquistare quella fetta di mercato rappresentata dai ventenni dell’epoca.

1/3

Tale progetto si concretizza dopo un quadriennio di studi stilistici e prototipi nella Mustang che, presentata a New York il 13 aprile 1964, è così descritta dallo stesso Iacocca: “Non crediamo che la Mustang sia un’auto universale ma crediamo che sarà più cose per più persone di qualsiasi altra auto che si trovi sulle strade, il suo segreto è infatti la versatilità”.

La Mustang è subito un successo e Iacocca inizia ad occuparsi anche del graduale rilancio del marchio Mercury che avverrà di fatto nel 1967 con la Cougar, sportiva su base Mustang.

Il 15 ottobre 1964 Lee Iacocca è nominato Presidente della Divisione Ford, carica che ricoprirà fino al 13 luglio 1978, quando a seguito di contrasti divenuti ormai insanabili con Henry Ford II e riconducibili anche alle criticità palesate dalla subcompact Pinto, chiude la sua lunga carriera ai vertici del marchio ovale.

Lasciata la Ford Iacocca entra in Chrysler diventando prima CEO e poi Presidente, carica che ricoprirà fino al 1992.

Dopo essersi ritirato dal mondo dell’automotive Iacocca si è dedicato esclusivamente ad attività politiche e filantropiche.

Attualmente risiede in California.

Nel 2009 la Ford decide di celebrare il quarantacinquesimo anniversario della Mustang con una versione speciale denominata “Lee Iaccocca Silver Edition” che, prodotta in soli quarantacinque esemplari commercializzati dal concessionario Ford Galpin di North Hills-CA, è il giusto tributo ad uno dei suoi più importanti manager.

© 2018 Vintage Ford Roma

VINTAGE FORD ROMA

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now